Eventi: “Per la libertà di stampa” al Teatro Quirino di Roma

Vi invitiamo a partecipare lunedì 31 maggio a partire dalle ore 17 al Teatro Quirino di Roma (via delle Vergini, 7) a una manifestazione a favore della libertà di informazione, di opinione e di stampa. Si spiegheranno le gravi limitazioni a queste libertà introdotte dalla legge sulle intercettazioni che probabilmente proprio quel giorno verrà votata al Senato. E verranno letti e commentati brani sulla libertà tratti da libri classici e contemporanei, di saggistica e narrativa.

Parteciperanno tra gli altri Corrado Augias, Carlo Bernardini, Andrea Camilleri, Gianrico Carofiglio, Guido Crainz, Rosetta Loy, Valerio Magrelli, Alessandro Pace, Antonio Pascale, Christian Raimo, Stefano Rodotà, Giovanni Sartori, Tiziano Scarpa, Marco Travaglio, Nadia Urbinati, Chiara Valerio.

Sarà l’apertura di una settimana di reading sulla libertà nelle librerie di tutta Italia.

La manifestazione è promossa congiuntamente da editori e librai.

Tra gli editori: minimum fax, Laterza, Gruppo Mauri Spagnol, Donzelli, Voland, E/O, Viella, Fazi, Garamond, Marcos y Marcos, Sinnos, Alegre, Neri Pozza, Fandango, Claudiana, Sellerio, Giannino Stoppani, Garage 960 ed., Nutrimenti, Motta on line, Feltrinelli, Guanda, Manni, Mesogea, Ancora del Mediterraneo, RCS libri, Giunti, Terre di Mezzo, Aliberti, Skira, Salani, il Saggiatore, Epika Edizioni, Marco Tropea, Edizioni Ambiente Verdenero, Nuova Frontiera, Nottetempo, La Meridiana, Goree, Iperborea, Salerno, Melampo, L’Asino d’oro, Instar libri, Cooperativa Universitaria Catanese di Magistero, Chiarelettere, Editoriale Umbra, Cuec, Agenzia libraria editrice.

Tra i librai: le librerie romane il Seme, Croce, Libreria della Fronda, Open door bookshop, minimum fax, Voltapagina Mondadori, Pergamon; Bonazinga (CT), Finisterre (GE), e le catene Feltrinelli, Giunti al punto, Mel Bookstore, il Libraccio, Ubik, Librerie.Coop.

Annunci

Una Risposta to “Eventi: “Per la libertà di stampa” al Teatro Quirino di Roma”

  1. Giovanna Musilli Says:

    Sono indignata, scandalizzata, preoccupata…Ho 30 anni, insegnante precaria di filosofia e storia, ce la metto tutta per far capire ai ragazzi quanto è importante la libertà, la democrazia, lo stato di diritto…
    Non dobbiamo arrenderci, le persone sono per lo più disinformate, non capiscono il pericolo gravissimo che stiamo correndo…Mobilitiamoci, combattiamo insieme, disubbidiamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: