La novità Quodlibet di Marzo: Pablo D’Ors – Avventure dello stampatore Zollinger

«Pronto. Mi chiamo August»: poteva essere questo l’inizio    di  una storia d’amore?

Il giovane August Zollinger, in cerca del suo destino, abbandona il paese natale e per sette lunghissimi anni prova tanti mestieri. Fa il casellante della ferrovia su una linea sperduta, e qui si innamora della voce dell’impiegata che ogni mattina al telefono per avvisarlo dell’unico treno gli dice «pronto?», e lui risponde «son pronto»; sulle variazioni minime di quel pronto… son pronto, si svolge tutta una storia d’amore appassionata ed evanescente, come mai in un libro si è letta.

Poi fa il soldato, diserta, e nella solitudine dei boschi si conforta  della compagnia dei grandi alberi quieti, fino al miracolo, alla rivelazione.
Scoprirà alla fine la dignità dei mestieri umili: come timbrare coscienziosamente le carte in un ufficio comunale; poi fare coscienziosamente il calzolaio; e infine lo stampatore, come aveva sognato fin da bambino, perché era questo si vede il suo destino.
Una storia delicata, una piccola parabola filosofica, di un autore sconosciuto in Italia.

Annunci

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: